Corte Sgarzerie

Corte Sgarzerie è un complesso monumentale situato lungo l’omonima via, in una delle traverse di Corso Portoni Borsari, a poca distanza da Piazza delle Erbe. Gran parte della corte è occupata dalla loggia, detta “Loggia del Mangano”, la cui struttura rende ancor più suggestivo il luogo dove questa sorge. La parte inferiore della loggia è circondata, lungo... View Article


Corte Sgarzerie è un complesso monumentale situato lungo l’omonima via, in una delle traverse di Corso Portoni Borsari, a poca distanza da Piazza delle Erbe.

Gran parte della corte è occupata dalla loggia, detta “Loggia del Mangano”, la cui struttura rende ancor più suggestivo il luogo dove questa sorge. La parte inferiore della loggia è circondata, lungo i lati, da colonne di marmo rosso che sostengono un piano superiore suddiviso in vari ambienti, attualmente sede di diverse associazioni. Dal soffitto della zona soprastante alcune lanterne, che richiamano l’antichità dell’edificio, decorano il porticato confermandone la sua peculiarità.

L’eleganza delle strutture fa ipotizzare che la loggia facesse parte del “Fondaco del segnoro”, un insieme di strutture preposte al controllo della qualità dei tessuti (codificata dagli statuti dell’Arte della Lana) e all’amministrazione delle attività economiche legate alla fornitura delle materie prime e realizzazione dei diversi prodotti tessili. A tal proposito, è comprovato che il toponimo stesso sgarzerie si riferisce alle cosiddette scardasserie, luoghi dedicati all’attività di cardatura, operazione che precede il processo di filatura della lana.

La singolarità e la fama di Corte Sgarzerie la rendono un luogo interessante anche per l’area archeologica sottostante, ovvero uno straordinario palinsesto di strutture archeologiche che consente di percorrere la storia del settore centrale di Verona dall’età romana al Medioevo. Gli scavi hanno messo alla luce un tratto del criptoportico che, ai tempi, circondava il Capitolium, il principale tempio cittadino edificato nella seconda metà del I secolo a.C.

Nell’area archeologica sono visibili i resti di un edificio interrato (che si presume potesse essere una cantina), di una ghiacciaia e di una casa-torre con relative decorazioni, parte del crollo delle volte, e un breve tratto del lastricato stradale ben conservato del vicolo adiacente al tempio.

Tale sito archeologico è aperto al pubblico e lo si può visitare su prenotazione accompagnati in piccoli gruppi da guide esperte e disponibili. Corte Sgarzerie si propone come corte signorile dalla notevole ricchezza storico-culturale in pieno centro storico e, al contempo, in una piccola zona leggermente riservata dal via vai cittadino.

Una zona ideale dove sostare e ammirare la bellezza del luogo, appositamente scelta per lo svolgimento di una delle iniziative di Fuori-Fiera del prossimo aprile. Cogliete l’occasione per partecipare all’evento e contemplare la raffinatezza di Corte Sgarzerie.

Scopri di più sul Tour Arte e Sapori del Territorio a Verona cliccando qui.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *